10 idee per rivestire le pareti di casa (invece di dipingerle)

10 idee per rivestire le pareti di casa (invece di dipingerle)

luglio

11

2018

Rivestire le pareti rientra tra le operazioni considerate spesso secondarie in un progetto di interni. Invece, oltre ad avere una chiara valenza dal punto di vista decorativo, questo passaggio può rivelarsi utile per tamponare o celare situazioni poco gradevoli, come un’eventuale presenza di umidità sulle parete interni. di piccoli difetti di superficie o per insonorizzare.

Si tratta di una delle strategie da mettere in campo per “fare la differenza”. Per capirlo, è sufficiente confrontare il diverso impatto che può avere la superficie di una parete lasciata bianca e liscia con la presenza di un rivestimento in grado di valorizzarla.

L’ampia gamma di rivestimenti per pareti attualmente sul mercato può indurre in facili errori o generare dubbi: gli aspetti da tenere a mente, nella scelta di una eventuale soluzione in questo specifico fronte, riguardano le dimensioni della stanza, la quantità di luce naturale e il design complessivo.

Flower power

Negli ultimi anni, le carte da parati stanno conoscendo un autentico revival, con motivi moderni e accattivanti lanciati stagione dopo stagione. Applicabili anche a mano e talvolta dotate di finiture che la rendono adatta agli ambienti a rischio umidità, sono disponibili anche con riproduzioni botaniche in maxi formato: perfette per convincere anche i più diffidenti!

Non solo in bagno

Potremmo definirla “mosaico-mania”: è la tendenza a impiegare rivestimenti in piccolo formato, anche con finiture lucide, a specchio o scintillanti, alle pareti.

Il must per la casa industrial

L’intonaco? C’è chi decide di farne a meno, nonostante i numerosi trattamenti decorativi utilizzabili, a favore del mantenimento a vista dei mattoni. Per una casa informale!

Stucchi o pannelli lignei?

Entrare in questa zona notte equivale a immergersi in una sorta di microcosmo nel quale il legno è protagonista, ma senza risultare eccessivo. Il segreto di questo rivestimento è la scelta del colore che unifica porta e pareti.

 

Mix di materiali

Legno, marmo e cemento definiscono l’identità di questa parete, dando vita un rivestimento d’autore particolarmente adatto in casa in cerca di personalità.

Tutta l’autenticità del cemento

Quando si punta a ottenere una superficie rugosa, dall’aspetto austero e irregolare, non c’è niente di meglio che ricorrere al rivestimento in cemento. Si tratta di un metodo ampiamente diffuso e non solo negli ambienti pubblici.

Pittura effetto lavagna

Per una casa giocosa e incline alle trasformazioni, l’impiego della vernice che produce un effetto lavagna può essere la carta giusta da giocare.

Mai pensato ai pannelli in sughero?

Tra i nuovi materiali impiegati nei rivestimenti delle pareti, vale la pena valutare anche lamine metalliche, soluzioni di impronta naturale come la raffia e i fogli di sughero. Facili da montare, sono adatti negli interni privi di formalismi.

 

Operazione silenzio

Non c’è solo l’umidità tra i “nemici” che si cerca di annientare, almeno visivamente, ricorrendo agli opportuni rivestimenti. In casa, per assicurare silenzio e comfort a uno specifico ambiente si può infatti fare ricorso ai pannelli insonorizzanti di nuova generazione. Disponibili anche sotto forma di pattern creativi e in formati eccentrici.

Nell’universo delle piastrelle

Metalliche, in grado di illuminarsi con led, in pelle, con finitura metallica, in gres, in ceramica e tante altre versioni: dimenticate la monotonia, perché con un rivestimento di piastrelle anche la più anonima delle pareti più acquisire carattere.

 

FONTE: WWW.GRAZIA.IT

 

Condividi